Warning: session_start(): open(/var/lib/php/sessions/sess_e95t1ia7l1u3f4po6o79ps713u, O_RDWR) failed: No space left on device (28) in /var/www/html/lyricsreg.com/reg.php on line 2

Warning: session_start(): Failed to read session data: files (path: /var/lib/php/sessions) in /var/www/html/lyricsreg.com/reg.php on line 2
RED : Albakadabra lyrics

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #

RED lyrics : "Albakadabra"

Intro:

Ma sai che da quì io me ne andrò

perchè proprio quì io nn ci sto
e mentre il mondo se ne va a puttane
tu canta con me la la la la la la la


1a STROFA


Cosa ti aspetti dal domani forse un giorno migliore
non è come Cremonini ogni giorno è sempre peggiore
dopo la pioggia l'arcobaleno è nero

il sole ormai si è spento e i sogni sempre di meno

futuro sta per fenomeno mai visto

ne senti solo parlare come Cristo
la musica è l'unico strumento
farsi sentire in un mondo in preda al silenzio


senti un po' cosa mi aspetto


Zero morti in Libia
più conti in tasca come in Lira
tutti persi dietro alla TV che è roba finta

troppi sono i mali ed estremi sono i rimedi
come cazzo vivi, se non lavori non mangi e non bevi


partendo dal governo NO FARABUTTI
Bacco Tabacco e Venere in lista per tutti
donne nude baby nell'Eden e senza frutti

e che i figli non vivano l'inferno degli adulti

Rit.


Questo posto ora è un inferno
anime sperdute in un deserto

ma se resti ancora un giorno fermo quà
nessuno mai sarà in libertà


E' la sete di soldi che uccide
con l'invidia che in testa colpisce
ma se resti fermo nulla cambierà

canta così con me la la la la la la

2a STROFA


Questa è l'Albakadabra l'alba dei giorni nuovi
come magia nera ma fatta dai buoni

e metti la vita in un pensiero stupendo
ma poi ci ripensi xke va via lo stipendio


l'anzianità era saggezza ora è distruzione
meglio fuori legge che di chi elegge il nome






pagato a cottimo avrei più del premier
abracadabra e e la vita alle stelle
mentre spero in






veri matrimoni zero donne e motori
zero ricchi e poveri realtà nelle religioni






che il vaticano in primo vestisse con meno grado
meno beneficenze sputasse più denaro


figli fatti per amore non dalle sbornie
zero droghe ma attorno solo foglie

meglio in piazza il circo che reality e fiction
l'Italia 90 esempio
ora è tutto uno scempio

Rit.


Questo posto ora è un inferno
anime sperdute in un deserto
ma se resti ancora un giorno fermo quà
nessuno mai sarà in libertà


E' la sete di soldi che uccide
con l'invidia che in testa colpisce
ma se resti fermo nulla cambierà
canta così con me la la la la la la


Special

A volte vorrei svegliarmi e trovarmi in una demo
come in un gioco della play station

almeno sarei cosciente che è solamente un gioco
e niente è sul serio





ma questo non è un gioco
e non c'è limite di prova
quà è tutto vero come in Gomorra
mentre l'odio trasforma perdiamo forma
nessuno crede
nessuno sente
nessuno ascolta

Submit Corrections