A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #

GIORGIO GABER lyrics : "La Caccia"

Una piccola città
più pulita, più ordinata
di un verde giardino

dove c’è
una gran serenità.


In quella piccola città
tra persone rispettate, persone educate
ognuno ha

comprensione e carità.

[parlato:] Stasera, è per stasera… mi vengono a prendere… l’hanno deciso

sono tutti d’accordo. Hanno messo a letto i bambini, in orario, con cura,
precisi, decisi.


Coro: Prendilo, prendilo…



[parlato:] Eccoli, eccoli, mi cercano, mi vogliono… come hanno fatto con gli
altri. Sono molti, moltissimi, tutti uguali… ho paura, ho paura!


In coro: Prendilo, prendilo, prendilo, non deve scappare, circondalo,
agguantalo, colpiscilo, ammazzalo.


Eccoli, li sento
gli urli rabbiosi mi arrivano al cervello
le mani che mi tremano

i nervi che mi crollano…

In coro: Prendilo, prendilo, prendilo, non deve scappare, circondalo,

agguantalo, colpiscilo, ammazzalo.

Eccoli, incalzano

sento la bocca, la bocca che si asciuga
la vista che si annebbia
gli occhi che mi bruciano…


In coro: Prendilo, prendilo, prendilo, non deve scappare, circondalo,
agguantalo, colpiscilo, ammazzalo.


Li vedo, li vedo, li vedo
le facce stravolte, i volti abbruttiti

gli occhi iniettati di sangue
i pugni protesi, i sassi, i bastoni
la rabbia, una cosa sfrenata, le grida bestiali da cani rabbiosi…

cani, cani, un urlo di cani rabbiosi, cani, cani, un urlo di cani rabbiosi…

In coro: Prendilo, prendilo, prendilo, non deve scappare, circondalo,

agguantalo, colpiscilo, ammazzalo.

Sento la testa, la testa che si spezza

sento il cuore, il cuore che mi scoppia
le tempie che mi battono
le vene che si gonfiano

le gambe che non reggono
le forze che mi mancano
le forze che mi mancano

le forze che mi mancano…

Una piccola città…

Una piccola città…
Una piccola città…

Submit Corrections

Thanks to alexandra_feaa