A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #

FRANCESCO CAMATTINI lyrics : "Icaro Parla A Suo Padre Del Volo"

Sai bene, il coraggio a me poi non manca
molti decolli finiti alle ortiche ho pagato in contanti,
se tu mi vedessi staresti tranquillo

le rotte prevedono ogni mio fallimento.

Altissimo ero, ma il cuore diceva: "va avanti"

e a un tratto mi accorsi di essere un altro.
Ogni angelo in fondo, pensavo, è un uomo normale
che trova una soglia ed apre il suo varco.


Con ali leggere così ho sconfitto il mio peso
e il mio volo lassù è una piccola crepa, sul dorso del cielo;

con ali leggere così ho sconfitto ogni peso
e il mio volo quaggiù è una piccola crepa sul dorso del volo.


Nessuno di voi, però, ha mai saputo
dove io poi sia giunto realmente;
vidi il soffio del Nulla che separa la luce dal buio

bellissimi angeli mutarsi in creature tremende.

Se l'addio dell'amore, no, non sapesse fermarci

se la notte non ci facesse spavento
più grandi del tempo e del sole più in alto saremmo
per questo di nuovo impotenti.


Con ali leggere così ho sconfitto il mio peso
e il mio volo lassù, è una piccola crepa, sul dorso del cielo;

con ali leggere così ho sconfitto ogni peso
e il mio volo quaggiù, è una piccola crepa sul dorso del volo.


Ho capito che il confine non è questo bel sole
ma la doppiezza del mondo
nessuno potrà mai indagare vastissima luce

se lo sguardo non cede all'abisso più fondo.

Un pazzo, forse, insieme riesce a provare

amore ed odio profondo
se la stessa natura del volo è precipitare
ora, anch'io, mi confondo.


Con ali leggere così ho sconfitto il mio peso
e il mio volo lassù è una piccola crepa, sul dorso del cielo;

con ali leggere così ho sconfitto ogni peso
e il mio volo quaggiù è una piccola crepa sul dorso del volo.

Submit Corrections

Thanks to alexandra_feaa